All About Jazz-Italy review by Maurizio Comandini


Various Artists – I Never Meta Guitar (CFG 005)
Valutazione: 4 stelle
L’etichetta portoghese Clean Feed ha chiesto al chitarrista newyorkese Elliott Sharp di curare una antologia di brani dedicati alla chitarra contemporanea e ha raccolto il risultato in questo ottimo album: sedici brani affidati a sedici diversi interpreti. Sedici storie che si compenetrano e che riescono a raccontare le mille sfaccettature legate alle illimitate possibilità dello strumento. Tutti gli interpreti hanno scelto di muoversi in solo ad eccezione di Michael Gregory che invece ha deciso di farsi affiancare da basso e batteria nel blues stralunato “Blue Blue”.
Viaggiare da soli non necessariamente significa viaggiare con un solo strumento: infatti in alcuni casi le chitarre si sono moltiplicate a sovrapposte, alla ricerca di un irrobustimento del suono, di un ispessimento della memoria. Le manipolazioni sono il segno più costante, la dimostrazione di una flessibilità che si fa benedetta se affidata alle mani giuste.

Si parte con la giustamente celebrata Mary Halvorson per giungere al curatore Elliott Sharp, dopo un lunghissimo viaggio che tocca lande pietrificate e assolate, per poi piombare in valli oscure che si specchiano nella luce della luna. Il testimone passa di mano fra chitarristi molto noti (Jeff Parker, Henry Kaiser, Raoul Bjorkenheim, Noel Akchotè, Nels Cline, Brandon Ross, Scott Fields) senza tralasciare quelli meno noti ma altrettanto bravi a dipingere bozzetti affascinanti e colmi di magia.
http://italia.allaboutjazz.com/php/article.php?id=6057

+ There are no comments

Add yours