All About Jazz Italy review by Paolo Peviani


cf074.gif
Ethan Winogrand – Tangled Tango (CF 074)

Valutazione: 4 stelle

Tangled Tango, tango aggrovigliato. Ammesso che esista un tango, ovvero la traduzione in musica della sensualità, semplice.

Ma, contravvenendo al titolo dell’album, il brano di apertura è abbastanza diretto e lineare, nonchè piuttosto distante dal tango. Poi, con il susseguirsi dei brani, l’album acquisisce in complessità, merce rara nelle composizioni dei batteristi, solitamente più focalizzati sugli aspetti prettamente ritmici della musica. Interessante questo Winogrand, ci viene da pensare. Ma … un momento … Negli anni ’70 al CBGB’s si esibiva una band punk, i Joe Cool, il cui batterista si chiamava proprio Ethan Winogrand. E nel 1991 lo stesso Winogrand ed Eric Mingus (presente in questo album) collaborarono ad un gruppo di funk-rock chiamato New Republik.

Ricostruita la storia, si cominciano a capire molte cose, a cominciare dalla presenza di Steven Bernstein, leader di quel formidabile gruppo che sono i Sex Mob.

E allora la sorpresa lascia il posto alla consapevolezza. Consapevolezza di trovarsi di fronte ad una grande band, dove trovano spazio anche due tra i massimi esponenti del jazz iberico (lo spagnolo Benitez ed il portoghese Barretto). La musica è consequenziale: viva, aperta, originale, libera da costrizioni, che crediamo sarebbe tanto piaciuta anche ad Elvin Jones, cui il CD è dedicato.

E il tango? Non pervenuto.
http://italia.allaboutjazz.com:80/php/article.php?id=1568

0 Comments

Add yours

+ Leave a Comment