All About Jazz Italy review by Vincenzo Roggero


Adam Lane’s Full Throttle Orchestra – Ashcan Rantings (CF 203)
Valutazione: 4.5 stelle 
Se la sezione delle trombe è formata da tue tipi come Nate Wooley e Taylor Ho Bynum si insinua il ragionevole dubbio che l’orchestra in questione del tutto “normale” proprio non sia. Se poi il contrabbassista, compositore e leader ha il nome di Adam Lane, una presenza costante “coast to coast ” nei progetti più interessanti della musica improvvisata nordamericana, il dubbio diventa certezza.

Si potrebbe dire che se c’è un elemento, un essenza che pervade con i suoi aromi l’intero lavoro questo sia il blues. Ma non pensiate ad un album di blues o sul blues, sareste clamorosamente fuori strada. Si, è vero, più di una volta la classica struttura della musica del diavolo, qualche cadenza riconoscibile che ci rimanda ad uno stato del profondo sud compare, ma il blues lo si ritrova essenzialmente in quel misto di indolenza ed energia, tristezza e gioia che ne costituiscono la cifra stilistica originale.

Gioia che, come ricorda Lane nelle note di copertina, dovrebbe elevare musicisti e ascoltatori ad un livello assoluto di piacere e divertimento. Risultato raggiunto pienamente, perché il disco combina in maniera sublime il piacere dell’ascolto con la qualità della musica, il battere dei piedi con quello del cuore, il pensiero con l’azione, i lampi geniali dei singoli con la compattezza dell’insieme, la peculiarità della scrittura basata su cellule melodiche imprevedibili e lo sviluppo determinato dall’inventiva degli interpreti.
Mozzafiato!
http://italia.allaboutjazz.com/php/article.php?id=5988

+ There are no comments

Add yours

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.