All About Jazz-Italy review by Vincenzo Roggero


Billy Fox’s Blackbirds & Bullets – Dulces (CF 204)
Valutazione: 3.5 stelle
Pupillo di Jane Ira Bloom, cresciuto tra punk, rock, metal e quant’altro, il batterista Billy Fox sembra privilegiare negli ultimi lavori il ruolo di compositore e direttore musicale, come avviene anche in questo Dulces. Ma, a differenza dei precedenti dischi organizzati sotto forma di suite, Dulces presenta sei brani autonomi, dalla specificità marcata, che vivono di vita propria nonostante su di essi aleggi lo spirito di Rabindranath Tagore autore del conclusivo “E Ki E Sundaro Shobha”.
Spirito che ha prodotto più di duemila composizioni abbracciando i numerosi stili folklorici indiani, così come la musica religiosa, la musica classica indiana e quella europea conservandone e rispettandone l’originalità. E spirito che trasmette un senso di serenità, di leggerezza, di soavità, di fragranza – dolci, per l’appunto- a tutta l’incisione. Non vengono esibiti soli(sti) eccezionali in Dulces ma, come nella miglior tradizione dolciaria, è il perfetto dosaggio e amalgama degli ingredienti a risultare decisivo per la buona riuscita finale.

E allora spazio a robuste linee melodiche attorno alle quali i musicisti creano convincenti trame armoniche, spazio a gustosi impasti timbrici, ad accattivanti modulazioni ritmiche e soprattutto spazio all’immaginazione. Perché “Girl Cheese Sandwich” sembra portarci dalle parti di Dizzy Gillespie e della sua frequentazione con il compositore e arrangiatore argentino Lalo Schifrin. “Deva Dasi” profuma di balcani e di oriente, “Tatsin” è la perfetta colonna sonora per un blaxploitation movie, mentre la conclusiva “E Ki E Sundaro Shobha” è una ninna dolce come zucchero filato.
http://italia.allaboutjazz.com/php/article.php?id=6191

+ There are no comments

Add yours